Studio Legale Falivena e Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Diritto di Famiglia
Ha diritto al risarcimento del danno del coniuge se l'altro vende un appartamento in comunione, dichiarando che è un bene personale, anche se poi acquista un altro immobile, in ipotesi di valore superiore, che cade anch'esso in comunione.
La Corte di Cassazione con la sentenza in esame ha riconosciuto il danno del coniuge se l'altro vende un appartamento in comunione, dichiarando che è un bene personale, anche se poi acquista un altro immobile, in ipotesi di valore superiore, che cade anch'esso in comunione.
Per la Cassazione però la Corte distrettuale sbaglia avendo dato "rilievo dirimente ad un fatto (l'acquisto del diverso appartamento) di per sé del tutto estraneo alla fattispecie sottoposta a giudizio".
Infatti, "l'indagine - si legge nella sentenza - non poteva che arrestarsi all'accertamento dell'illegittimità della condotta posta in essere dal convenuto": e cioè la vendita senza il consenso dell'altra parte. Né vale l'affermazione per cui l'acquisto sarebbe avvenuto con i soldi della vendita integrando così "una mera sostituzione dei beni cadenti in comunione".
Perché un simile modo di ragionare "comporta invero una inammissibile sovrapposizione e prevalenza del giudizio economico sul bene giuridico, avendo il giudice operato una sorta di compensatio lucri cum danno che non solo appare del tutto disancorata ai presupposti di legge, ma soprattutto è avulsa rispetto al giudizio di illiceità del comportamento del convenuto che era chiamato a svolgere".
Corte di Cassazione, sentenza n. 23199 del 17.12.2012

chi siamo

giurisprudenza

aree di attivitÀ

Back to Top