Studio Legale Falivena e Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Studio Legale - Falivena e Pirrottina
Studio Legale Falivena - Pirrottina
Diritto Militare
Sulle promozioni degli ufficiali decide la Commissione di avanzamento
Il Consiglio di Stato con la decisione in esame ha precisato che sulle valutazioni compiute dall'amministrazione in merito alla carriera degli ufficiali delle Forze armate il giudice amministrativo pu┌ intervenire solo se sussistono vizi di manifesta abnormitÓ discriminatorieta Inoltre, in sede di giudizio di avanzamento al grado superiore il numero dei titoli di studio e delle benemerenze riportati dal singolo candidato non Ŕ elemento che da solo giustifica la pretesa a una valutazione superiore a quella espressa nei confronti di candidati in possesso di un numero inferiore, visto che la Commissione giudicatrice Ŕ chiamata a esprimere un giudizio complessivo nel quale assumono rilievo gli elementi personali e di servizio emersi nei confronti di ciascuno dei soggetti scrutinati. Con tale principio il Giudice amministrativo, ha respinto il ricorso presentato da un tenente dei carabinieri contro la sua mancata iscrizione nel quadro di avanzamento al grado superiore. Secondo il collegio in questo caso la commissione, che Ŕ dotata di ampia discrezionalitÓ con essendo il giudice munito di cognizione di merito, ha agito in modo legittimo e insindacibile, valutando in maniera uniforme e paritaria i titoli presentati dai vari candidati.
Consiglio di Stato, sentenza n. 1000 del 19.02.2010

chi siamo

giurisprudenza

aree di attivitÀ

Back to Top